UNA NOTTE SUL GATTO DELLE NEVI

Dopo un'intensa giornata sugli sci, alla chiusura degli impianti di risalita, le piste si svuotano, il sole si nasconde dietro la
montagna e i lampioni innevati dei paesini dell'Alta Badia si accendono per illuminare il fondovalle.

Mentre gli sciatori si rilassano nei centri benessere o si riposano sognando la prossima giornata sulle piste, dai magazzini a valle escono i nostri 40 gatti delle nevi. Un solo pensiero: preparare le piste alla perfezione.
Alle 8:30 del mattino le piste devono essere tirate nel migliore dei modi, gli sci si devono sentire sotto gli scarponi mentre solcano la neve battuta.

Gli esperti gattisti in sella al loro destriero motorizzato iniziano un delicato lavoro di precisi movimenti tra pala anteriore, cingoli e fresa posteriore. Per una battitura di alto livello i fattori da tenere in considerazione, al contrario di quello che si potrebbe pensare, sono molti: umidità, temperatura, neve fresca, altezza della neve. Ogni gattista deve conoscere la pista alla perfezione per rendere la stesura della neve perfetta, perché ogni sciata sia unica ed eccellente.
Inoltre, il passaggio quotidiano dei gatti sulle piste rende lo strato di neve uniforme e regolare, proteggendo così il suolo sottostante dal passaggio delle migliaia di sciatori ogni giorno.

SCOPRI DI PIÙ