IMPIANTO DI RISALITA
BOÈ

Uno degli impianti di risalita principali di Corvara, la cabinovia Boè, porta sciatori e alpinisti da Corvara al Piz Boè, fa parte del circuito del Sellaronda, oltre ad essere uno degli impianti storici del comprensorio Skicarosello – Alta Badia.

Il Boè fu costruito nel 1972 e fu un progetto di particolare importanza, perché rappresentava un anello di congiunzione con Arabba, ma soprattutto con quella che più tardi diventò la famosa Sellaronda, in questo caso per il giro in senso orario. Inizialmente si trattava di una funivia con due cabine: quando saliva una, scendeva a valle la seconda. Le singole cabine avevano una capienza di 55 persone e riuscivano a portare a monte circa 550 persone all'ora. Allora, la salita con l'impianto Boè durava 4 minuti e 22 secondi.

Nel 1992 la funivia fu completamente rinnovata. Le stazioni a monte e a valle, i pilastri portanti e le cabine furono sostituite da un moderno impianto di risalita, con caratteristiche stazioni a piramide e cabine a forma di ovetto per 12 persone l'una.

Nel 2012 sono nuovamente stati fatti lavori di sostituzione a parte dell'ovovia: nuove telecabine gialle con una portata oraria di circa 3.000 persone contro le 2.200 delle cabine di prima e parte dell'architettura delle due stazioni. Anche il numero delle cabine è cambiato: dalle 74 in servizio dal 1992 a 100, aumentando la portata di circa il 36%.
Il Boè dà accesso anche alla zona del Vallon raggiungibile con una moderna seggiovia a due posti. La discesa dalla stazione a monte del Vallon fino a valle del Boè ha una lunghezza di oltre 5 km e un dislivello di 1050 m, pista unica nel suo genere in tutta l'Alta Badia.

In estate invece, al Vallon, troviamo numerose vie d'arrampicata, oltre a passeggiate ed escursioni di varia difficoltà. Dal 2015 ci sarà la nuova attrazione Dolomites Faces, che, con un po' di pazienza e concentrazione, vi farà intravedere i visi di alcuni personaggi delle leggende altoatesine e ladine.

SCOPRI DI PIÙ