IMPIANTO DI RISALITA
COL ALT

L'impianto Col Alt ha un'importanza particolare per l'Alta Badia, ma non solo. È stato infatti il primo impianto di risalita in Italia, costruito nel lontano 1946. Già nel 1938 fu costruita una rudimentale ma funzionante slittovia per portare i primi intrepidi sciatore in cima al Col Alt, colle simbolo di Corvara, ma fu purtroppo messa fuori funzione dalla seconda Guerra Mondiale.
Storicamente la seggiovia aveva i piloni in legno, infatti era una seggiovia davvero unica nel suo genere. Più avanti i piloni di legno furono sostituiti con quelli in cemento armato e nel 1978 la seggiovia diventò biposto. Nel 1990 invece fu fatta una ristrutturazione completa per trasformare il Col Alt in una seggiovia a 4 posti ad agganciamento automatico. Ultimo rinnovo, nel 2006, per festeggiare i 60 anni dalla messa in funzione del primo impianto in Italia, la seggiovia è stata sostituita dall'attuale ovovia, con cabine da 8 posti e una portata oraria di 2.800 persone.

Ecco alcune storiche immagini dell'impianto Col Alt.
Questa prima seggiovia monoposto diede anche il via al turismo in Alta Badia, con la conseguente richiesta di posti letto, ristoranti e negozi. Così Corvara e di conseguenza tutti gli altri paesi dell'Alta Badia si trasformarono in centri di accoglienza per i turisti, portando grande beneficio a tutti. Dopo il Col Alt furono costruiti negli anni a venire tutti gli altri impianti del comprensorio Skicarosello e dell'Alta Badia, creando così quella che attualmente è una delle aree sciistiche più vaste e amate in Italia.

Dal Col Alt si raggiungono tutti gli impianti e le piste dell'Alta Badia, e in estate è punto di partenza per semplici e tranquille passeggiate. Alla stazione a monte del Col Alt di trova un Rental Point Movimënt, dove poter noleggiare passeggini, lettori MP3 per ascoltare le leggende ladine e soprattutto le E-MTB, per rilassanti giri in bicicletta.

SCOPRI DI PIÙ