ARIANNA TRICOMI
LA NUOVA PROMESSA DEL FREERIDE

Arianna Tricomi classe 1992, residente a Corvara in Alta Badia. Nei periodi in cui non scia o si allena, studia all'università di Innsbruck in Austria.
Quest'anno è passata, da essere la giovane promessa del freeride mondiale, a diventarne il futuro. Lo scorso inverno infatti, grazie a una serie di gare perfette, si è qualificata (raggiungendo il punteggio più alto) al Freeride World Tour 2016, il tour di freeride più importante al mondo.
Noi l'abbiamo incontrata e ci abbiamo fatto una chiaccherata.
Ciao Arianna, iniziamo dal futuro. Come ti senti se ti dico Freeride World Tour 2016?
Felice e curiosa! Finalmente si è avverato un sogno; quello di poter viaggiare un po' in giro per il mondo con i miei sci e tanta bella gente!

Infatti la stagione invernale 2015 è andata alla grande, qual è stato il momento più bello?
Ci sono stati troppi momenti per sceglierne uno. Dalle sciate e le risate con gli amici al mio primo tirocinio da studente di fisioterapia in ospedale. A quei pochi giorni di neve polverosa e i bei risultati ottenuti alle gare.

Il prossimo anno vedrai le montagne più belle del mondo, cosa provi quando sei sulla cima, prima della discesa?

Amore. Mi sento grata di essere cresciuta sulle montagne, le bellissime Dolomiti e ogni volta, su ogni cima di qualsiasi montagna mi sento felice e appagata.

Hai giá iniziato la preparazione estiva? Come?
Quando si scioglie la neve, non vedo l'ora di andare a surfare. Mi alleno anche in palestra e poi facendo tutto quello che capita; slackline, trekking, arrampicare.

Cosa fai durante i periodi che sei in Alta Badia?
Da più di un anno vivo a Innsbruck e a casa ci torno proprio poco! Quando torno, inverno o estate che sia, mi piace andare in montagna e stare con la mia mami, il mio cane e i miei amici!

D'inverno sulle Dolomiti con gli sci ti diverti sicuramente moltissimo e d'estate…?
Adoro l'estate da noi, molto più tranquilla dell'inverno e con il fascino e il profumo estivo non mi resta che esplorare boschi e montagne. Altrimenti una slackline è sempre una buona alternativa!

Questa estate ti aspettiamo nell'area Movimënt per qualche allenamento in quota…
Non vedo l'ora!
Un grazie a tutti quelli che hanno creduto in me e mi hanno aiutata in questo percorso!

Buona fortuna Arianna!

SCOPRI DI PIÙ