PIZ BOÈ ALPINE LOUNGE
MOSTRE ARTISTICHE

Durante l'estate 2016 saranno diverse le mostre esposte al Piz Boè Alpine Lounge di Corvara, a monte della cabinovia Boè.
Artisti locali e non presenteranno le loro opere in questa magnifica location in cima alle Dolomiti.

La visita alle esposizioni sono libere e gratuite, e si troveranno all'interno del rifugio.

DOLOMITIARTROCK
Il MicroCosmo delle rocce dolomitiche

dal 18 al 31 luglio 2016

DolomitiArtRock mette in mostra stupende immagini realizzate al microscopio partendo da sottili "fogli" di rocce. L'autore di queste inedite immagini è il petrografo Prof. Bernardo Cesare del Dipartimento di Geoscienze dell'Università di Padova.

Dolomiti Project srl, Laura Jaurena e Mase Press srl hanno ideato questa esposizione itinerante che vuole far varcare il confine fra micro e macro, facendo cogliere, attraverso un viaggio nel tempo di circa 75 milioni di anni, come la bellezza del paesaggio dolomitico, con i suoi contrasti cromatici, si rifletta anche nell'unità di base delle rocce: i minerali.

www.dolomitiartrock.com

PITTURE IN QUOTA
Nuzio Terrano

dal 3 al 16 agosto 2016

Da appassionato di etnografia e culture altre, dipinge volentieri figure umane di paesi lontani ricorrendo a fotografie scattate da amici viaggiatori, oppure prendendo ispirazione e spunto da qualsiasi istantanea gli capiti tra le mani.
Non disdegna, comunque, le nature morte e i paesaggi, che prova a trasportare su tela seguendo sempre lo stesso concetto, semplice ma efficace: «se posso immaginarlo già finito, allora posso anche riprodurlo».

www.nuzioterrano.it

FOTOGRAFIE E CERAMICHE
Roberto Pallestrong e Norbert Scantanburlo

dal 18 agosto al 1 settembre 2016

Roberto Pallestrong presenta la sua seconda mostra al rifugio Piz Boè Alpine Lounge.
Artigiano artistico, ceramista autodidatta ha sviluppato nel tempo un modo molto personale di lavorazione e realizzazione delle sue opere che variano dall'oggettistica decorativa da interno ed esterno quali piatti e oggetti di uso domestico, collane d'artista e sculture. Ama cimentarsi in varie attivitá dalla decorazione, alla creazione di oggetti in serie, cosí come nella realizzazione di pezzi unici. L'arte che realizza vuole esprimere un suo linguaggio unico, semplice e particolare.

Durante gli studi di architettura, nel 1971 Norbert Scantanburlo ha iniziato a fotografare, da autodidatta. All'inizio ha fatto solo immagini in bianco e nero, solo più tardi ha scoperto la fotografia a colori. Questioni come paesaggio, natura, colori e forme, dettagli e atmosfere di luce inusuali sono i suoi soggetti preferiti. Fino al 2008 ha fotografato solo in analogico, poi èpassato al digitale. Ha partecipato a diverse mostre e come autore di immagini a varie pubblicazioni.

SCOPRI DI PIÙ